A.L.A.B studio sta collaborando ad un progetto per la produzione di materiale didattico incentrato sulle espressioni idiomatiche dell’italiano mirato all’apprendimento da parte di ispanofoni.

Anche a voi servirebbe un sito a cui attingere per trovare podcast con trascrizioni, esercizi di chiarimento e spiegazioni contrastive? Per le vostre attività di insegnamento, tutoraggio o anche solo conversazione con alunni o amici ispanofoni che voglio imparare l’italiano. Oppure, ancora meglio, che lo sanno già ma non conoscono le tante espressioni uniche ed irripetibili, colorite e spesso di difficile traduzione, che definiscono l’identità di una lingua?

Vi siete mai soffermati a pensare come si potrebbe spiegare ad uno spagnolo una espressione come “niente po’ po’ di meno che…” oppure “in men che non si dica” e non avete idea di come si potrebbe fare? Ci girate intorno, fate esempi, ma la persona, che magari ha già padronanza della lingua, continua a fissarvi un po’ stupita?

A me capita molto spesso sia nella vita di tutti i giorni che nell’attività di insegnamento. Quindi, armatevi di un attimo di pazienza perché vi spieghiamo tutto.

“Rompere gli indugi”? “Avere un gran da fare”? “Si dà il caso che”…? Tutte espressioni difficilmente traducibili e spiegabili

Davide Martini, professore di italiano per studenti spagnoli a Madrid e titolare della pagina Facebook Il Commentatore, nella quale propone materiali didattici focalizzati sull’analisi contrastiva degli errori italiano /spagnolo, ci ha coinvolto in un progetto attraverso un annuncio in uno dei tanti gruppi Facebook sul tema. Questo consiste nel lavorare sulla trascrizione di podcast di italiano presi dal sito Italianosemplicemente.

Italianosemplicemente è una iniziativa di Giovanni Coletta, che da oltre 5 anni pubblica lezioni di italiano a diversi livelli, tra cui appunto “2 minuti con Italianosemplicemente”, un insieme molto nutrito di interessanti podcast mirati ad un pubblico straniero, alcuni dei quali anche caricati su YouTube sotto forma di video. Si tratta di una pagina molto visitata, con circa 80.000 visite al mese, e sicuramente a ragione, in quanto la qualità del materiale presente è molto buona.

Ed è così che abbiamo scoperto un lavoro certosino e molto articolato tutto dedicato alla spiegazione di termini, espressioni, parole italiane più o meno frequenti o oscure, ad accesso parzialmente gratuito, che vi consigliamo per semplice curiosità o da passare ad amici che stiano apprendendo l’italiano.

 

Che ruolo ha avuto A.L.A.B. in tutto questo? 

Avendo un pubblico composto principalmente da ispanofoni, il fondatore di Italianosemplicemente ha pensato di riunirne 30 in una nuova pubblicazione, in cui le espressioni e le relative spiegazioni vengono corredate dai commenti degli insegnanti che, conoscendo bene le difficoltà della nostra lingua per gli studenti di quella madrelingua, le complementeranno con le osservazioni che considerino più pertinenti. A.L.A.B. si è occupato della creazione di glosse a partire dalla trascrizione di due podcast, il numero 11 sull’espressione “in men che non si dica” ed il numero 158 a proposito di “siamo alle solite”, stabilendo un parallelo con varie espressioni in spagnolo ed aggiungendo altri esempi di uso.

Speriamo che questo lavoro, sommato a quello di tanti altri, possa essere presto pubblicato e servire quindi ai tanti ispanofoni interessati alla nostra bella lingua! A seguire, speriamo presto, aggiornamenti sul progetto.